Ricetta Coniglio in Padella

Il  Coniglio in Padella è un piatto gustoso e storico della tradizione Gastronomica Italiana.

Nato come pietanza che univa le famiglie, soprattutto la Domenica, era considerata un tempo una portata abbastanza povera; i contadini nel dopoguerra infatti, spesso allevavano i conigli in casa. Oggi, al contrario, è diventato un secondo piatto ricercato e particolare, anche nei più famosi ristoranti. La ricetta coniglio in padella, vi permetterà di cucinare questa prelibata carne bianca e tenera, in modo semplice ma sublime.

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

(Tempo di cottura circa 60 minuti)

  • 1 Kg di Coniglio
  • 1 Cipolla
  • 2 Rametti di rosmarino
  • 1 Spicchio d’aglio
  • 2 Foglie di Salvia
  • 2 Mestoli di Brodo di carne
  • 1 Bicchiere abbondante di Vino bianco
  • 1 Cucchiaio di Olio Extravergine d’Oliva
  • 2 Gambi di Sedano
  • ½ Bicchiere di Aceto di vino
  • Sale e pepe q.b.

Preparazione

Per prima cosa lavate accuratamente il coniglio in acqua corrente tiepida. Lasciatelo in ammollo in una casseruola per circa 1 ora e mezza dopo averlo diviso in pezzi (nel caso lo abbiate comprato intero). Nel frattempo lavate il sedano e la cipolla e dopo averli tagliati accuratamente, aggiungete un cucchiaio di olio d’Oliva e lo spicchio d’aglio, quindi metteteli per ora (senza accendere il fuoco) nella padella dove poi cucinerete la carne.

A questo punto, cambiate l’acqua della casseruola dove è riposto il coniglio, aggiungendo dell’aceto di vino e lasciatelo immerso ancora per altri 20 minuti, sia per togliere eventuali retrogusti selvatici, che per rendere la carne più morbida.

Circa 2 minuti prima di trasferirlo nella padella dove avete preparato il condimento per la cottura (cipolla, sedano, aglio e olio d’oliva) accendete il fuoco e fate rosolare il tutto per circa 3-4 minuti dopodiché aggiungete i pezzi del coniglio in padella.

Cuocete (senza coperchio) a fiamma media per circa mezzora ricordandovi di aggiungere, di tanto in tanto, una spruzzata di vino bianco, quando girerete la carne per ottenere una cottura più omogenea. Nel frattempo preparate in un pentolino il brodo di carne che userete successivamente, dopo che la carne si sarà ben rosolata.

Dopo mezzora aggiungete la salvia e il rosmarino cercando di distribuirli il più possibile su tutte le parti della carne. A questo punto, ora che la prima parte di cottura del coniglio è avvenuta, aggiungete sale e pepe a vostra discrezione e lasciate cuocere a fiamma bassa per altri 25-30 minuti (questa volta con coperchio) ricordandovi di sfumarlo ogni tanto col vino bianco. Fate attenzione che il coniglio non si attacchi alla padella, per cui giratelo varie volte e all’occorrenza aggiungete pochissima acqua calda che tanto si asciugherà così come il vino, in pochi istanti.

Quando mancano 10 minuti alla fine della cottura, aggiungete 2 mestoli di brodo di carne e ricordatevi che verrà in parte assorbito dal coniglio e in parte evaporerà; solo a questo punto il coniglio sarà pronto per essere servito in tavola magari con un bel contorno di patate al forno, per rendere il vostro pasto unico e gustosissimo!

POSTA UN COMMENTO